content here is the anonymously transparent proxied version of ecb.europa.eu   X
Menu

Decisioni assunte dal Consiglio direttivo della BCE (in aggiunta a quelle che fissano i tassi di interesse)

Novembre 2020

20 novembre 2020

Operazioni di mercato

Modifiche alla pubblicazione dei dati sulla gestione della liquidità

Il 5 novembre il Consiglio direttivo ha adottato diverse modifiche in relazione alla pubblicazione dei dati sulla gestione della liquidità al fine di snellire le procedure e accrescere l’efficienza. In particolare, il Consiglio direttivo ha deciso di sospendere la pubblicazione dell’importo di aggiudicazione di riferimento delle operazioni di rifinanziamento principali (ORP), in quanto non necessaria per l’efficace attuazione della politica monetaria dell’Eurosistema nell’attuale quadro operativo e nelle condizioni di liquidità prevalenti. Il Consiglio direttivo ha altresì deciso di ridurre la frequenza di pubblicazione delle previsioni dei fattori autonomi da due volte alla settimana a una sola in coincidenza con i giorni di annuncio delle ORP. Inoltre, il Consiglio direttivo ha deliberato di spostare l’ora di pubblicazione dei dati giornalieri sulla liquidità dalle 09.10 alle 11.30 (ora dell’Europa centrale). Queste modifiche entreranno in vigore il 14 dicembre 2020, ossia il giorno dell’annuncio della prima ORP del periodo di mantenimento delle riserve che inizia il 16 dicembre.

Riesame periodico dell’accordo sull’erogazione di liquidità di emergenza

Il 9 novembre il Consiglio direttivo ha adottato una versione rivista dell’accordo sull’erogazione di liquidità di emergenza (emergency liquidity assistance, ELA). La nuova versione contiene una modifica tecnica alla sezione 3.2, lettera a), punto i), intesa a specificare che le valutazioni della solvibilità delle istituzioni finanziarie sono effettuate dall’autorità di vigilanza prudenziale ai sensi della definizione di solvibilità ai fini dell’ELA stabilita alla sezione 4. È inoltre specificato che l’accordo sull’ELA sarà riesaminato al più tardi nel corso del 2023. Il testo aggiornato sarà consultabile a breve sul sito Internet della BCE.

Stabilità finanziaria

Financial Stability Review (novembre 2020)

Il 18 novembre il Consiglio direttivo ha tenuto uno scambio di opinioni in relazione a questioni di stabilità finanziaria nell’area dell’euro sulla base dell’edizione di novembre 2020 del suddetto rapporto sulla stabilità finanziaria e ha autorizzato la sua pubblicazione sul sito Internet della BCE. Il rapporto valuta le implicazioni dell’attuale pandemia nonché dei connessi cambiamenti delle prospettive economiche per il funzionamento dei mercati finanziari, la sostenibilità del debito, la redditività delle banche e il settore finanziario non bancario. Presenta inoltre considerazioni sul piano delle politiche sia per il breve sia per il medio periodo. Il rapporto sarà diffuso il 25 novembre sul sito Internet della BCE.

Infrastrutture di mercato e pagamenti

Undicesima indagine sui servizi bancari di corrispondenza per i pagamenti in euro

Il 30 ottobre il Consiglio direttivo ha autorizzato la pubblicazione dell’indagine Eleventh survey on correspondent banking in euro. I risultati della rilevazione del 2019 mostrano che, rispetto ai dati del 2016, il fatturato totale dei servizi bancari di corrispondenza è diminuito del 22%, il numero delle banche clienti si è ridotto del 21% e l’ammontare medio delle operazioni è calato del 43%. Nondimeno, le relazioni di corrispondenza tra banche continuano a essere un anello importante nella catena dei pagamenti, con un fatturato giornaliero totale di 686 miliardi di euro. I crescenti requisiti regolamentari associati alle procedure di antiriciclaggio e di contrasto del finanziamento del terrorismo nonché di adeguata verifica della clientela (“know your customer”) spiegano in parte la diminuzione del fatturato e del numero di accordi di corrispondenza tra banche. Rispetto alle precedenti rilevazioni, sembra che i principali operatori attivi in questo mercato siano rimasti gli stessi e vi è una tendenza degli enti creditizi di maggiori dimensioni a specializzarsi in attività transfrontaliere, mentre le banche più piccole riducono il volume delle loro attività. Di conseguenza, il mercato dei servizi bancari di corrispondenza resta altamente concentrato. In prospettiva, il 60% delle banche partecipanti all’indagine ha indicato di aspettarsi un aumento delle attività di corrispondenza bancaria nel medio periodo in connessione con un’accresciuta efficienza e con l’introduzione di nuovi servizi a livello transfrontaliero. Il documento è consultabile sul sito Internet della BCE.

Pareri su proposte di disposizioni legislative

Parere della BCE sull’accordo di prestito New Arrangements to Borrow con il Fondo monetario internazionale in Austria

Il 30 ottobre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2020/27, formulato su richiesta del ministero delle finanze austriaco.

Parere della BCE in merito all’abolizione del prelievo speciale su alcune istituzioni finanziarie in Slovacchia

Il 4 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2020/28, richiesto dal ministero delle finanze slovacco.

Parere della BCE relativo alle segnalazioni in materia di bilancia dei pagamenti in Austria

Il 17 novembre il Consiglio direttivo ha adottato il Parere CON/2020/29, formulato su richiesta della Oesterreichische Nationalbank.

Governance interna

Modifiche agli strumenti giuridici inerenti al quadro per la rilevazione e rendicontazione contabile dell’Eurosistema

Il 12 novembre il Consiglio direttivo ha adottato alcune modifiche agli strumenti giuridici inerenti al quadro per la rilevazione e rendicontazione contabile dell’Eurosistema, ovvero la Decisione BCE/2020/55, che modifica la Decisione (UE) 2016/2248, relativa alla distribuzione del reddito monetario delle banche centrali nazionali degli Stati membri la cui moneta è l’euro e la Decisione BCE/2020/56, che modifica la Decisione (UE) 2015/298, relativa alla distribuzione provvisoria del reddito della Banca centrale europea. Le modifiche introdotte riflettono il Programma di acquisto per l’emergenza pandemica (pandemic emergency purchase programme, PEPP) e le operazioni di erogazione di liquidità in euro a banche centrali non appartenenti all’Eurosistema. Gli atti giuridici entreranno in vigore il 31 dicembre 2020 e saranno reperibili a breve su EUR-Lex.

Contatti per i media